Innovazione Culinaria

francescocarboni1

Francesco Carboni deve molto a se stesso:

 

il suo modo di cucinare è un arte che non ha appreso fra i banchi di scuola, ma direttamente traducendo le nozioni acquisite da “autodidatta” sperimentandole fra i fornelli delle cucine di clienti che lo chiamavano a prestare servizio presso il proprio domicilio

La sua passione l’ha indubbiamente ereditata dai suoi genitori e non potendosi permettere ai tempi di investire sulla formazione scolastica, a 16 anni inizia a divorare qualsiasi libro culinario gli passi sotto agli occhi, e a sperimentare le ricette dei più grandi chef studiate sui libri invitando a casa amici e parenti.
Inizia così una dura “gavetta” a cui oggi porta molto rispetto.

Passano gli anni e nel 2004 qualcuno gli chiede di prestare servizio presso la cucina del proprio domicilio.
Carboni accetta con entusiasmo, perchè a lui le sfide piacciono, e questa la considera un opportunità importante con la quale misurarsi, visto che uscire dalla propria cucina per preparare piatti all’altezza delle aspettative senza i suoi strumenti e in un ambiente sconosciuto, è una cosa assai difficile.
Ben presto grazie al passaparola per lui questa diventa una vera e propria professione.

Così nel 2008 la moglie Camilla (organizzatrice di sala, diplomata alla scuola alberghiera Ecole hòtelière di Lausanne in Svizzera) da sempre al suo fianco, lo incoraggia e decidono di investire acquistando l’Acqua Pazza.
Il rispetto e l’amore che nutrono l’uno per l’altra fanno di loro un team vincente a disposizione di chiunque voglia sperimentare la poesia dei piatti di Francesco annunciati con l’impeccabile eleganza di Camilla.

family1